skip to Main Content

Torna il bando ISI Inail: preferite le aziende con Rating

Torna il Bando ISI Inail! Il Bando Isi 2016 è indetto dall’Inail per finanziare in conto capitale le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura.
Il Rating di Legalità è fra i criteri di attribuzione dei finanziamenti:

Nel caso di ex aequo delle domande collocate nell’ultima posizione di ciascun elenco cronologico utile per l’ammissibilità al finanziamento l’ordine viene stabilito secondo i seguenti criteri da applicarsi nella sequenza sottoindicata:
 finanziamento richiesto minore;
 importo del progetto maggiore;
 data iscrizione alla CCIAA meno recente;
 possesso del rating di legalità di cui al decreto 20 febbraio 2014 n. 57 –MEF-MISE – Regolamento concernente l’individuazione delle modalità in base alle quali si tiene conto del rating di legalità attribuito alle imprese ai fini della concessione di finanziamenti per le imprese con fatturato superiore a 2 milioni di Euro. 

Il bando Isi 2016 è rivolto alle imprese, anche in forma individuale, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato ed agricoltura. Per l’anno 2015, i finanziamenti a fondo perduto, messi a disposizione ed assegnati ammontano a euro 244.507.756.
Le richieste vengono accettate secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande e i contributi – erogati dopo aver superato la verifica tecnico-amministrativa e la conseguente realizzazione del progetto – sono pari al 65% dell’investimento sostenuto dalle aziende richiedenti, per un massimo di 130.000 euro. Il contributo minimo ammissibile è pari a € 5.000. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di contributo.
Le domande possono essere inoltrate, tramite un apposito form contenuto nella sezione “accedi ai servizi online” del sito Inail, a partire dal 19 aprile 2017, fino alle ore 18.00 del 5 giugno 2017.
Successivamente, a partire dal 12 giugno 2017 le imprese che hanno raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità prevista e salvato definitivamente la propria domanda, possono inviare attraverso lo sportello informatico la domanda di ammissione al contributo.
Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto:

  1. Progetti di investimento
  2. Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
  3. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto
  4. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

Entro 7 giorni dalla conclusione del periodo di invio delle domande, verranno pubblicati sul sito www.inail.it gli elenchi cronologici di tutte domande inoltrate, che avranno in evidenza le richieste collocatesi in posizione utile per l’ammissibilità al contributo, erogato fino alla capienza della dotazione finanziaria.
Anche l’Inail riconosce il Rating di Legalità come un criterio premiante per l’assegnazione dei contributi alle imprese richiedenti.
Se la vostra impresa non rientra ancora fra le migliaia di organizzazioni che hanno richiesto il Rating di Legalità, vi incoraggiamo ad ottenere questo utile strumento => SCOPRITE COME!

Back To Top

Ti richiamiamo!


Inserisci il tuo nome e il tuo numero di telefono, ti chiameremo il prima possibile!