skip to Main Content

PMI: firmato decreto per mancati pagamenti

Il Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda ha firmato il decreto attuativo del Fondo di tutela delle piccole e medie imprese vittime di mancati pagamenti da parte di altre aziende debitrici. Il fondo prevede finanziamenti alle Piccole e medie imprese vittime di mancati pagamenti da parte di debitori imputati per

  • estorsione e truffa,
  • insolvenza fraudolenta
  • false comunicazioni sociali.

Il passaggio successivo prevede la firma del decreto anche da parte del ministro dell’Economia.
Lo scopo del provvedimento è quello di provvedere,  in favore delle pmi beneficiarie, alla concessione e all’erogazione di finanziamenti agevolati a tasso zero per un ammontare pari ai crediti maturati nei confronti dei debitori, entro il limite di 500mila euro per impresa.
I finanziamenti verranno erogati a fronte delle seguenti caratteristiche:

  • I debitori delle aziende beneficiarie devono essere imputati in procedimenti penali che risultano avviati entro il 1° gennaio 2016.
  • I finanziamenti sono rimborsabili in 10 anni, comprensivi di 2 anni di preammortamento.
  • Le imprese potranno iniziare a rimborsare il prestito a partire dal terzo anno dall’erogazione.

Il decreto attuativo relativo al Fondo, previsto dalla legge di Stabilità 2016  ad oggi non era ancora stato emanato e può contare su un importo di 30 milioni di euro per il triennio 2016-2018.

La nota di rilievo per il nostro blog e per tutte le aziende che stanno pensando di ottenere il rating di legalità è che il 10% è riservato alle imprese in possesso del rating di legalità.

Back To Top

Ti richiamiamo!


Inserisci il tuo nome e il tuo numero di telefono, ti chiameremo il prima possibile!